Quello che rende speciale il nostro Elio Fumagalli, oltre il fatto di essere alto sedici metri, è la capacità di saper fondere la precisione della sua madre patria svizzera, alla fantasia tipicamente italiana. Quello che viene fuori mescolando questi ingredienti è una pietanza dai sapori eccezionali fatta di stile e solidità. Come un piatto di maccheroni che incontra il cioccolato o un bratwurst che si tuffa in una zuppa di cozze se preferite. Ma ora basta parlare di cibo, gustatevi il recap della stagione di snowboard 2014-15 di mister Elio!